FAQ

Le domande più frequenti dei nostri pazienti

NO! I nuovi materiali sbiancanti di ultima generazione sono gel ad azione delicata sullo smalto, esso risulterà disidratato solo per le prime 24 ore in cui infatti può insorgere leggera sensibilità.

Dopo le prime ore o al massimo il giorno dopo scompare questa ipersensibilità momentanea con la normale reidratazione dello smalto.

Inoltre lo studio adotta una particolare luce led che riduce questa sensazione.published here https://www.homeswatches.com/. reference newsbreitling.com. i loved this www.biotechnologywatches.com. this content https://cadejerseys.com/. Homepage Mullin jersey. my website DeMar DeRozan city jersey. her response https://www.giannisjerseys.com/. click here to find out more jarrettjersey.com. Up To 80% Off https://www.kyjerseys.com/. check out this site https://nenejerseys.com/. 35% off cheap Chris Silva jersey. hop over to here https://www.terryjerseys.com/.

La risposta forse più adatta è: meno di togliere un dente.

Infatti mentre l’ estrazione può essere parzialmente traumatica, la creazione dell’ alveolo artificiale nell’ osso, ovvero la cavità dove alloggiare l’ impianto o vite, viene creata con frese dedicate che girano a bassa velocità e quindi non creano alcun trauma.

L’eccessiva sensibilità alle temperature può essere provocata dall’esposizione della dentina che si trova a non essere più ricoperta dallo smalto o dalla gengiva; tale problematica si genera a causa di uno scorretto spazzolamento dei denti o di fenomeni patologici quasi malattie parodontali. L’esposizione della dentina può essere provocata anche dall’eccessivo uso di sostanze erosive come alimenti acidi (agrumi, yogurt, succhi di frutta) che erodono lo smalto.

La seduta non è assolutamente dolorosa. E’ invece normale avere un leggerissimo fastidio per 7-10 giorni a causa della disinfezione del canale del dente.

Perchè i batteri normalmente presenti nel cavo orale modificano la loro aggressività dopo circa 3 mesi e da una semplice infiammazione gengivale possono determinare un danno all’apparato di sostegno del dente fino a causarne la mobilità e in casi estremi la perdita.
L’intervallo di tempo dipende dall’abilità del paziente nel mantenere una corretta igiene orale domiciliare. Sono tuttavia indispensabili almeno 2 sedute l’anno.

E’ consigliabile portare il bambino dal dentista per una prima visita dall’età di 1 anno. Successivamente il bambino deve essere controllato ogni 6 o 12 mesi per monitorare lo sviluppo dei denti e il livello di igiene orale.

FAQ